Leonardo Sbaffi - SassofonoLEONARDO SBAFFI ha studiato al Conservatorio Rossini di Fermo con Federico Mondelci diplomandosi con il massimo dei voti e si è perfezionato con Jean Marie Londeix seguendo inoltre i seminari di musica da camera tenuti da Antony Pay. Vincitore di concorsi nazionali ed internazionali quali l'Atkinson Musica Milano, Castel Sant'Angelo Roma, Caltanissetta, Meda, Savona, ha tenuto concerti in Italia e all'estero per istituzioni quali RAI, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Accademia Filarmonica Romana, Musica per Roma, I Pomeriggi Musicali di Milano, International Gaudeamus Music Week di Amsterdam, Festival d'Automne di Parigi, Hebbel Theater di Berlino, Amici della Musica di Palermo, Teatro Regio di Torino, Ente Concerti di Pesaro, Accademia Chigiana, Festival delle Nazioni, Festival Mondial Jeune de Genève, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Olimpico di Roma, Mantova Musica Contemporanea, Tiroler Festespiele, Galleria D'Arte Moderna di Roma, Bologna Festival, Festival Les Amplitudes, Nuova Consonanza, Auditorium Parco della Musica di Roma, XXIX Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano. Ha all'attivo registrazioni radiofoniche e televisive per la RAI, RAI SAT, Radio France, BBC, Telemontecarlo, Videomusic, Teledue ed inciso per Edipan, Legend, Stradivarius, Col legno e Zig Zag Territoires. La sua attività, svolta prevalentemente in quartetto, è rivolta in particolar modo alla musica contemporanea. Ha infatti realizzato prime assolute e prime italiane di Sciarrino, Donatoni, Manzoni, Reich, Glass, Morciano, Perezzani. Con il Lost Cloud Quartet, insieme ad Amii Stewart, ha eseguito le musiche di Salvatore Sciarrino per l'Opera dei Pupi ne La terribile e spaventosa storia del principe di Venosa e della bella Maria. Dello stesso autore, sempre con l'LCQ, ha curato le prime assolute di La bocca, i piedi, il suono per 4 sax solisti e 100 sax in movimento (massimo punteggio sulla rivista Musica di Settembre e trasmesso dalla BBC); e Pagine, entrambe dedicate al quartetto inoltre del Canzoniere da Scarlatti e Studi per l'intonazione del Mare registrato da RAI SAT ed inciso dal vivo. A questo lavoro, uscito in CD per l'etichetta Stradivarius, le riviste specializzate: Amadeus, The Classic voice, Musica, Suono, oltre che le francesi Diapason, Repertoire e Le monde de la musique hanno conferito i massimi riconoscimenti. Quest'ultima autorevole rivista ha conferito inoltre lo Choc del la Musique al CD de Luci mie traditrici realizzato con l'Ensemble Risognanze. Di particolare rilievo, tra i prossimi impegni, la partecipazione al più importante festival di musica classica; il Salzburger Festespiele. E' socio fondatore dell'AITE (Associazione Italiana TeatrEducazione), e fondatore nonchè Presidente dell'Associazione Musica Insieme. Vincitore del concorso nazionale per l'insegnamento nei conservatori è titolare della classe di saxofono al Conservatorio Giordano di Foggia ed è regolarmente invitato a tenere corsi di perfezionamento.